Nel settore privato l’assunzione è generalmente legata all’esito positivo di un colloquio di selezione. Lo scopo del colloquio è quello di valutare, oltre alla preparazione tecnica e specifica, anche la personalità del candidato.

Esistono due categorie di colloqui:
1) il colloquio conoscitivo / motivazionale, in cui si cerca di reperire il maggior numero di informazioni sulla personalità del candidato e sulla motivazione a svolgere un'attività specifica (saper essere)
2) il colloquio tecnico, in cui vengono valutate le conoscenze tecniche specifiche del candidato (saper fare).

Le modalità con cui viene condotto un colloquio sono le seguenti:
a) intervista strutturata, dove il selezionatore pone le domande secondo una schema predeterminato. Generalmente l'intervista inizia con una serie di domande generiche e finisce con domande specifiche sulla mansione e sulla professione
b) intervista destrutturata, dove il selezionatore pone domande aperte e generali che consentono al candidato di "raccontarsi" e mettono alla prova le sue capacità espressive e logiche
c) intervista semi-strutturata, (modello più diffuso), dove il selezionatore alterna domande dirette e precise a domande generali.

Strumenti
- Prove di gruppo: valutano le capacità di lavorare in team e alcuni tratti di personalità come la leadership, l’autonomia, la capacità di mediare, la creatività, il problem solving, la resistenza allo stress
- Test psicoattitudinali: mirano a testare le abilità logico-matematiche, linguistiche ed operative
- Questionari di personalità: analizzano le caratteristiche emotive e caratteriali e valutano le modalità di comportamento e di relazione nell’ambiente di lavoro
- Test di conoscenza: permettono di valutare il livello di preparazione del candidato in merito alla conoscenza di specifiche discipline o argomenti.

Colloquio di gruppo
Il colloquio di selezione individuale può essere integrato con un colloquio di gruppo. Il colloquio di gruppo ha come finalità quella di osservare le modalità con cui i candidati si comportano all’interno di un gruppo. Permette di rilevare capacità di cooperazione, comunicazione, negoziazione, gestione del conflitto, leadership, …

Le principali forme di colloquio di gruppo sono le seguenti:
- uno o più selezionatori rivolgono domande a un gruppo di candidati
- il gruppo di candidati discute liberamente su un argomento in presenza di due o più osservatori (i selezionatori)
- ai candidati viene chiesto di fare un'autopresentazione, dopodiché i selezionatori pongono loro alcune domande